Passa al contenuto

Mostrando tutti i risultati 12

Filtro»

Bonnet-Ponson

cyril bonnet di champagne bonnet ponson

Da quando è entrato a far parte dell'azienda vinicola del padre, Bonnett-Ponson, è stato Cyril Bonnet un designer attivo. Il Giovani viticoltori esperti continua la tradizione di famiglia, ma si concentra sempre più sullo zeitgeist e adotta un approccio più secco e senza compromessi.

In Chamery, nel Montage de Reimsla famiglia si concentra soprattutto su Pinot Nero. Piccole quantità Pinot Meunier e Chardonnay sono anche coltivate. Oltre al Siti Premier Cru nella loro città natale, possono anche contare su un Posizione Grand Cru a Verzenay su cui ripiegare.

Fermentazione spontanea e basso tenore di zolfo

Bonnet-Ponson si basa sulla fermentazione spontanea e usa lo zolfo con molta parsimonia. I quasi dieci ettari di vigneti erano già coltivati biologicamente dal padre. Il figlio continua questa idea. L'obiettivo di Cyril è chiaramente riconoscibile. I vini guadagnano in precisione di anno in anno. Il suo Seconde Nature Brut Nature ha fatto scalpore per due anni. Il vino è stilisticamente simile al Vino naturale da assegnare. Pieno di carattere e con una propria identità.

Le cuvée del padre erano piuttosto barocche, con un dosaggio più alto e molto corpo. Certamente buono, ma in voga sono Champagne con poco o nessun dosaggioche offrono un'espressione più coerente delle loro origini.

Costantemente asciutto

Cirillo colpisce esattamente in questa tacca. Prova i suoi vini tra zero e cinque grammi di dosaggio e sono conosciuti come Extra Brut o Natura Brut riempito. L'unica eccezione è una frittura di otto grammi, che permette alla clientela di fare la lenta transizione.

Una caratteristica speciale è il suo Cuvée Perpétuelle. Nel senso di un processo continuo e costante, questa cuvée è prodotta come una solera andalusa. Nel sud della Spagna, lo Jerez (sherry) è prodotto mescolando diverse annate nelle file di botti. Solo il vino delle file più basse viene estratto per l'imbottigliamento. Quindi è sempre un vino di molte annate che ha avuto il tempo di fondersi. Questo si traduce in un profilo di gusto abbastanza uniforme che bilancia le fluttuazioni dell'annata. Nello Champagne, questa calma dà al vino la possibilità di trovare se stesso e di acquisire complessità.